News

 
 
 

[Review] RoboSockets

Data : 28 Febbraio 2011 12:00 - Autore : Giulio Pratola - 0 commenti -

?Titolo: RoboSockets
Piattaforma di Prova: iPhone 3GS
Publisher: Tatem Games
Developer: Tatem Games
Genere: Puzzle Game
Prezzo: $0,99 (Apple Store)

In quest'epoca di stagnazione dei concept alla base delle produzioni video-ludiche, ci sono software house e publisher che puntano a mercati di nicchia sfruttando un moto costante e contrario rispetto ai dominatori del mainstream. Sicuramente è l'esempio di Tatem Games che negli ultimi mesi ha pubblicato un gran numero di titoli dalle features assolutamente interessanti. Potremmo citarvi Tulula: Legends of a Volcano (la cui recensione verrà pubblicata a breve sulle pagine di Games365 Ndr), oppure andare avanti con la serie Carnivores; ma in realtà siamo qui per snocciolarvi i vari aspetti dell'ultima release del publisher/developer Ucraino: RoboSockets.

In un originalissimo mash-up fra Bejeweled, PipeMania e Tetris, impersoneremo un'astronauta bloccato su un pianeta popolato da una RoboCivilizzazione in estinzione, i cui esponenti, ridotti a dei semplici rottami, conservano in loro ancora un barlume di energia.
Grazie al vostro genio, intuirete che tale fonte può essere attinta per rendere operative tutte le strutture del Mondo in cui vi trovate, garantendovi un salvacondotto finale per il ritorno sulla Terra. Una storia semplice dal ruolo marginale, ovviamente volta a giustificare la struttura del gameplay, vero nodo di innovazione del gioco.
Come accennato, sono le meccaniche a stupire per coinvolgimento e freschezza. Per "estrarre" materiale energetico dai Robot dovrete formare delle file di 5 carcasse, collegate fra loro da delle spine poste in posizioni specifiche, generalmente a seconda del modello.
Una volta riempita la barra del carburante avrete completato il livello, il quale può risultare più o meno difficile a seconda del tipo di tattica adottata. Giocare di fretta e posizionare i vari tipi di robot senza troppo riflettere vi complicherà non poco l'esistenza, facendo terminare spesso la partita con un clamoroso game over, già ai primi livelli. Al contrario dei classici casual game in cui, la maggior parte delle volte, non dobbiamo far altro che premere tasti molto velocemente, RoboSockets rallenta volontariamente il ritmo regalandovi secondi preziosi che servono a pianificare una sicura vittoria.

Entrato in scena il primo pezzo da posizionare, ritroverete in rapida successione gli elementi chiave dei tre giochi nominati all'inizio dell'articolo. Ovviamente le connessioni di cinque automi ricordano Bejeweled, mentre le forme che andrete a creare riportano alla memoria i fondamenti di PipeMania, proprio per via delle connessioni necessarie a scoppiare le concatenazioni che, una volta scomparse, lasceranno uno spazio vuoto in pieno stile Tetris.
In tutto questo, sono incastonati elementi nuovi come l'ideazione di varie tipologie di "pezzi" e oggetti bonus, i quali richiederanno un continuo adattamento. Alcuni robot hanno una sola spina, altri invece sono paragonabili ai verticali lunghi del gioco di Alksej Pazitnov.
Di tanto in tanto riceveremo anche degli aiuti, generalmente utilizzabili per eliminare una riga intera o un gruppo di androidi posto male e non più collegabile. Anche in questo caso dovremo stare molto attenti al modo in cui utilizzeremo tali extra, non è difficile pianificarne male il piazzamento rendendoli completamente inutilizzabili.

Una formula assolutamente innovativa, quindi, capace di regalare parecchie ore di divertimento "mordi & fuggi", impegnando il cervello un pò in più dello standard tacitamente adottato dai puzzle games moderni.
Durante il nostro test non abbiamo notato particolari problemi inerenti ad un'ipotetica cattiva progettazione. Più che parlare di errori, in RoboSockets, sarebbe opportuno discutere delle mancanze. Il gioco ci dà si degli extra, come dati da raccogliere e supporto GameCenter, ma, a conti fatti, la "longevità" potrebbe risultare un problema per alcuni giocatori accaniti, i quali rimarranno facilmente delusi dalla facilità con cui si possono terminare i sedici livelli dello "Story Mode" una volta comprese le meccaniche. Ovviamente esiste una modalità sfida studiata per riempire il tempo di chi desidera una partita veloce e priva di vincoli, ma ci è risultata essere decisamente fine a se stessa e priva dei vari "contorni" che avrebbero potuto sottolineare ulteriormente le peculiarità del prodotto.
Non fraintendete, Robosockets è un gioco di sicuro spessore che ha il pregio di introdurre una fusione innovativa di svariate tipologie di gameplay, ma quando lo acquisterete sarà opportuno ricordarsi che a $0,99 tutto ciò che si può ottenere è puro videogaming, senza i fronzoli che sembrano "eccitare" le menti degli hardcore gamers.

Una grafica in pixel art con forte richiamo ai tempi che furono, gameplay innovativo ed originale e un ottimo replay value fanno di RoboSockets un acquisto assolutamente obbligato per tutti i fan del casual gaming, o per coloro i quali si dichiarano stanchi di mettere alla prova le stesse, datate, formule. Considerato il prezzo, non supportare la software house sarebbe davvero un delitto.

 

Vota l'articolo:

 

Condividi:



Vuoi scrivere un commento sull'articolo? Effettua il login!

I vostri commenti


 
 


News Correlate

 
 
 

Tatem Games annuncia RoboSockets per iPhone, primo trailer.

Data : 15 Febbraio 2011 19:30 - Autore : Giulio Pratola 0 commenti -


Tatem Games, autori della serie Carnivores per PC e iOS, ha annunciato il lancio di un nuovo casual game per Apple iPhone. Stiamo parlando di RoboSockets.In uno strano mix fra Tetris, Bejeweled e Pipes, ci ritroveremo a vestire i panni di un'astronauta caduto accidentalmente su un Mondo popolato da Robot morenti. Il nostro obiettivo,...

Continua a leggere >>
 
 
 
Games365.it - © 2011 X5G - P.IVA 02513140646 - Tutti i diritti sono riservati - Tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito.
Esecuzione in: 0.12 sec.